Ritorna alla home page di Vittor La mappa del sito Contatti
la biografia di Vittor Vittor e le tele Atelier e le lezioni d arte Vittor e le sue mostre Vittor e il teatro Vittor e il sociale contatta Vittor
la biografia di Vittor
Vittor e le tele
Atelier e le lezioni d arte
Vittor e le sue mostre
Vittor e il teatro
Vittor e il sociale
contatta Vittor
La biografia di Vittor

Vittor - clicca per ingrandire la fotoVittor, al secolo Maria Badalamenti, ha diviso la sua vita professionale tra l'Italia e gli USA occupandosi di pittura, scultura, tecniche decorative, costumi , scenografie teatrali, arte-terapia e insegnamento dell'arte in genere.
Al termine del percorso scolastico – Liceo Artistico ed Accademia Belle Arti -, Vittor si trasferisce a Roma; frequenta il Centro Sperimentale di cinematografia, lavora presso il famoso Centro d'arte decorativa "L'Accademia del Superfluo" di Roma, specializzandosi, tra l'altro, nella stampa di stoffe del '500, nello stencil, nel trompe l'oeil, nella lavorazione di stucchi e nella costruzione di restauro.
In tale ambito nell'artista si sviluppa prepotentemente la capacità di realizzazione di costumi e/o scenografie per spettacoli sia in Italia che all’estero, e si evidenziano grandi capacità eclettiche che la portano a collaborare alla realizzazione e messa in scena di spettacoli di musica leggera, di pièce classiche e di testi contemporanei.

Con la maturità, l'esperienza artistica di Vittor prende una doppia direzione: da un lato la produzione e dall'altro l'insegnamento.
L'artista che ama mettersi in gioco nella tela, rende immagine ciò che è sentimento, fantasia, pulsione attraverso i pennelli che diventano modo e mezzo per conoscere e riconoscere. Nelle tele realizzate, si vede una chiara impronta di tipo figurativo surrealista in cui l'immagine non è una presentazione o una copia del vero, bensì un concentrato, un insieme di simboli figurali in cui l'immagine si rivela come un luogo di forme convenzionali.
Vittor - clicca per ingrandire la foto
La ricerca dell'esprerire l'animo umano, la “pulsione” verso la percezione dell'umanità di ognuno, portano Vittor anche a collaborare per diversi anni con strutture manicomiali, a insegnare arte ai non vedenti, a persone detenute, a giovani in situazioni di disagio, interagendo con l'Umanità che “sente, vive e vede in maniera diversa" , riuscendo ad utilizzare l'arte come strumento di comunicazione a 360° e ad aumentare la propria capacità di ascolto da riversare, tra l'altro, sulle tele.

Da qui si sviluppa l'esigenza (oltre alla realizzazione di tele, tessuti stampati, trompe l'oeil, decorazioni murarie, stencil, scenografie e costumi teatrali...) di insegnare arte in una accezione di condivisione delle capacità e caratteristiche individuali, con un'ottica anche di rilassamento guidato, alla ricerca di ciò che ognuno porta dentro di sè.

Vittor - clicca per ingrandire la fotoL'artista, che ha realizzato tantissime Mostre Personali presso siti Prestigiosi (basti ricordare le Esposizioni Personali presso l'”Osterio Magno” di Cefalù (Pa); presso “Villa Niscemi” di Palermo; presso il Complesso Monumentale “Guglielmo II° di Monreale (PA); presso “Cadena Studio” di New York”), oggi continua a fare, produrre e insegnare arte.

Vittor è un'artista di questo mondo, per questo mondo, in questo tempo, per ogni tempo. Chi conosce i suoi lavori, e le sue opere, se le "ascolta", non può che amarle, perché sentirà che in ognuna di loro, c'è una parte dell'Artista, la quale lascia "pezzi di se" in ogni tela, scultura ed opera che realizza.

Informativa Privacy Copyrights